facile ristrutturare

Con la realtà virtuale ristrutturare diventa più facile: il caso LUISS ENLABS

Se ristrutturare un ambiente è in generale un momento delicato, la situazione si complica ulteriormente quando a decidere le sorti di un immobile non è un privato ma sono i vertici di un’azienda: gli interlocutori aumentano, le opinioni si moltiplicano e non è facile capire quale soluzione, tra le varie proposte, sia la più adatta a soddisfare tutte le esigenze che il caso comporta.

In questi momenti diventa necessario l’uso di uno strumento utile a confutare i vari dubbi presenti in modo rapido ed efficace. La Realtà Virtuale interattiva, come quella proposta da AmbiensVR, si dimostra la soluzione ottimale per ottenere i risultati prefissati.

Il caso di studio: i nuovi spazi di LUISS ENLABS.

Lo scorso anno LUISS ENLABS, uno dei principali acceleratori di startup in Europa, ha deciso di rinnovare una porzione dei 5000 metri quadri che ha a disposizione al terzo piano della Stazione Termini. Nello specifico il lato nord ovest del terzo e quarto piano dell’ala storica di via Marsala a Roma.

facile ristrutturare
   Pianta spazi LUISS ENLABS: le zone evidenziate in giallo sono quelle soggette a ristrutturazione.

Oltre agli uffici e agli spazi dedicati al coworking, ENLABS necessitava di uno spazio dedicato alle startup che stavano affrontando il percorso di accelerazione e ai team che avevano l’incarico di seguirle in questo delicato frangente.

La realtà virtuale al servizio della ristrutturazione: le opinioni.

È a questo punto del percorso progettuale che entra in gioco AmbiensVR. In collaborazione con eFM, l’azienda addetta ai lavori di ristrutturazione, è stato realizzato un modello tridimensionale dell’intero spazio da ristrutturare. In aggiunta alle caratteristiche tecniche basilari sono state incluse le soluzioni di arredo proposte dai progettisti dando la possibilità ai committenti di interagire con gli spazi in modo esaustivo. Così facendo è stato possibile provare con mano la bontà di infissi e materiali oltre ad avere una tangibile percezione degli ingombri attraverso una simulazione rigorosamente fedele agli spazi reali.

facile ristrutturare
Tour virtuale di una delle varianti di progetto degli spazi sottoposti a ristrutturazione con AmbiensVR

“Camminare all’interno del progetto prima che venisse realizzato e avere la possibilità di testare di persona le proposte del progettista è stato fondamentale per chiarire in anticipo dubbi e perplessità, risparmiare tempo e accelerare la decisione di avviare il cantiere”, racconta Alexandra Maiorano, Event & Logistic Manager di LUISS ENLABS.

AmbiensVR ed eFM: il risultato offerto al cliente.

1 – Flessibilità

L’intero processo si è svolto seguendo il flusso di lavoro collaudato da AmbiensVR. All’inizio eFM ha messo a disposizioni piante e sezioni dell’immobile, indicando per determinati elementi il ventaglio di soluzioni da esporre all’interno della simulazione interattiva.

2 – Velocità

Grazie al servizio di realizzazione da questi documenti cartacei  è stato rapidamente ricavato un modello tridimensionale esplorabile e interattivo, contenente le diverse soluzioni di arredo indicate dai progettisti.

3 – Portabilità

Il risultato finale è stato quindi messo a disposizione attraverso varie piattaforme (non solo quella desktop ma anche su tablet e smartphone per garantire la massima facilità di fruizione) e dato in mano ai responsabili così da condividere feedback e opinioni sullo stato del cantiere in luce di una reale anteprima del lavoro completato.

AmbiensVR e l’esperienza LUISS ENLABS: le nostre conclusioni.

A rafforzare l’esperienza del cliente in questo caso specifico c’è stata la possibilità di indossare il visore direttamente in cantiere, valutando il progetto esattamente nel luogo dove sarebbe stato realizzato. La perfetta sovrapposizione tra simulazione e realtà ha permesso di prendere decisioni progettuali in modo preciso e oculato. E’ esattamente in questo punto, grazie alla possibilità di modificare l’ambiente in tempo reale e avere immediatamente a disposizione le soluzioni da vagliare, che la realtà virtuale mostra la differenza che la separa dai normali render bidimensionali. Attraverso quest’ultimi sarebbe stato sicuramente possibile raggiungere gli stessi risultati, ma con un dispendio di tempo ed energie nettamente superiore. Oltre al fattore temporale subentra anche un limite intrinseco del mezzo per cui spesso, lì dove bisogna prendere decisioni critiche su dettagli estremamente sofisticati, il renderer mostra i suoi limiti superabili facilmente dall’uso delle nuove tecnologie VR.

facile ristrutturare
     Situazione dicembre 2017

 

facile ristrutturare
Situazione gennaio 2018

Questa particolare esperienza sul campo non ha fatto altro che confermare quello che AmbiensVR sostiene sin dall’inizio: La Realtà Virtuale è uno strumento in grado di dare vita ad una nuova forma di comunicazione tra cliente e progettista. In grado di abbattere i tempi di sviluppo e ottimizzare i passaggi decisionali che intercorrono tra progetto e reale stato del lavoro. Grazie all’uso di questo sistema è stato possibile eseguire una ristrutturazione in tempi straordinariamente rapidi: il cantiere è stato aperto a Dicembre e i lavori si sono conclusi a Gennaio dopo poco più di un mese di attività.

AmbiensVR mette a disposizione una app completamente gratuita su cui visualizzare i progetti in Realtà Virtuale. Se vuoi vedere con i tuoi occhi il modello discusso nell’articolo usa i link qui sotto per scaricare il progetto!

Scansiona il QR code con il tuo telefono per vedere il risultato:

facile ristrutturare

In alternativa prova con il link diretto!